Scuola Infanzia Narzole, Attivita Didattiche

  • Home
  • Didattica
  • Attività Didattiche

Attività Didattiche

“Il gioco come filo conduttore del processo educativo, per crescere in autonomia, identità, competenza e sviluppare il senso della convivenza civile”

Utilizziamo il gioco in tutte le sue forme: dalla sensorialità, alla manipolazione, ai giochi di costruzione, a quelli del “far finta”, al gioco con le regole, ai giochi strutturati e cognitivi.

Il gioco crea attenzione e motiva i bambini ad apprendere. L’apprendimento avviene attraverso l’esperienza, l’esplorazione, l’osservazione il contatto con gli oggetti, la natura, l’arte, il territorio, in una dimensione ludica, da intendersi come forma tipica di relazione e di conoscenza. Nella relazione educativa, le insegnanti “mediatrici e facilitatrici” aiutano i bambini a pensare e a riflettere meglio, sollecitandoli a osservare, descrivere, narrare, fare ipotesi, dare e chiedere spiegazioni, risolvere situazioni problematiche.

  • Progetto Lettura
  • Progetto Biblioteca
  • Percorsi di Psicomotricità
  • Progetto Sicurezza
  • Progetto Lettura

    Progetto Lettura

    tra fantasia e realtà

    Aprire un libro per conoscere altri mondi, stimolare l'immaginazione, apprendere parole e significati, riconoscere stati d'animo ed emozioni

    Per saperne di più

  • Progetto Biblioteca

    Progetto Biblioteca

    uno spazio di confronto

    Libri in prestito, da leggere anche insieme ai genitori, per imparare a dialogare ad esprimere agli altri le proprie acquisizioni

    Per saperne di più

  • Percorsi di Psicomotricità

    Percorsi di Psicomotricità

    appropriarsi del proprio corpo

    Lezione settimanale di psicomotricità per favorire la presa di coscienza del proprio corpo ed acquisire padronanza delle abilità fisiche e motorie

    Per saperne di più

  • Progetto Sicurezza

    Progetto Sicurezza

    riconoscere il pericolo, reagire con consapevolezza

    Attività di gioco finalizzate a maturare atteggiamenti consapevoli e comportamenti funzionali ed efficaci di fronte a situazioni di periocolo.

     

    Per saperne di più

Nel gioco i bambini si esprimono, raccontano. Attraverso le attività grafiche –pittoriche, di motricità fine e globale, il canto e la drammatizzazione, i bambini rielaborano in maniera creativa, individualmente e insieme agli altri, le esperienze vissute.
Ad una programmazione di contenuti abbiamo sostituito una programmazione di situazioni: l’insegnante osserva i bambini, fa emergere i loro interessi più autentici, organizza quanto emerso dal loro fare spontaneo. Dopo essersi fatta un’idea dei livelli di competenza dei bambini, sceglie le attività più adeguate ai bisogni evolutivi di quel momento.

La scuola è una scuola inclusiva che “progetta” per tutti e che si muove per migliorare l’organizzazione affinché le differenze vengano accolte, stimolate, valorizzate e utilizzate nelle attività quotidiane, per lavorare insieme come singoli e gruppo.

Le attività del mattino si svolgono prevalentemente nelle 4 sezioni eterogenee per età.
Due giorni alla settimana le sezioni si aprono formando gruppi d’intersezione omogenei per età. I gruppi dei piccoli (3 anni) e dei mezzani (4 anni) vengono coinvolti nel Progetto Lettura, il gruppo dei bambini grandi (5 anni) nel Progetto Biblioteca.

  • Attiv 3927
  • Attiv 3931
  • Attiv 3950
  • Attiv 3975
  • Attiv 3985
  • Attiv 4002
  • Attiv 4083
  • Attiv 4087
  • Attiv 4089
  • Attiv 3971
  • Attiv 4084
  • Esterno 3877